Introduzione storica  
 more information on Taoist Tai Chi Society  our International web site and  BLOG

Home
L'Associazione
Gli Scopi Sociali
Sedi e Corsi
Per cominciare
La Storia
Archivio
Calendario Nazionale
I nostri Link

CENNI STORICI SUL  TAI  CHI  CHUAN

   Fin dl principio il Maestro Moy stabilì la filosofia e l'approccio nell'insegnamento che differenzia la Società  di Tai Chi Taoista dalle altre scuole. Egli aderì, specificatamente, ai principi taoisti della compassione e del dare altruistico. Si dedicò più a condividere le sue conoscenze che non a tenerle per pochi eletti, orientò l'educazione dei suoi studenti verso l'aiuto del prossimo: non fare il Tai Chi semplicemente per il proprio interesse.
    Per apprezzare l'unicità del Tai Chi Taoista
TM Arti interne per la salute, è importante considerare che pone le sue radici nella tradizione taoista, il cui obbiettivo centrale è coltivare la salute psicofisica.
   L'origine  del Tai Chi Chuan può essere ricondotta a Li Tao-Tzu, saggio taoista del 9° secolo che raccolse una serie di 37 movimenti da lui chiamati "i movimenti del paradiso originario". Chang San-Feng, monaco taoista del secolo 11°, sintetizzò il sistema di Li Tao-Tzu integrandolo con gli esercizi di trasformazione dei tendini, sviluppati dai monaci del tempio Shaolinin Cina, assieme alle sue conoscenze riguardo ai metodi taoisti d'affinamento e purificazione delle energie interne del corpo. Egli nominò questa sequenza di movimenti "Tai chi Chuan". Durante le dinastie Sing, Yang e Ming (dal 12° al 17° secolo), il Tai Chi Chuan di Chuan San-Feng fu conosciuto nella provincia di Shensi, nella Cina occidentale.

   Quale tradizione monastica, il Tai Chi Chuan servì come metodo di alchimia interna o, in ogni caso, per ottenere cambiamenti interni del corpo allo scopo di accrescere la salute e la longevità. Così, con le sue radici nel taoismo, il Tai Chi Chuan fu usato per raggiungere il "Tai Chi", letteralmente il "supremo finale". Il suo obbiettivo era di trasformare il corpo e la mente fino a raggiungimento dell'immortalità, intesa come longevità e illuminazione. Verso la fine del 19° secolo, i movimenti del Tai Chi furono progressivamente insegnati e diffusi fuori dai templi anche se parte degli insegnamenti rimanevano riservati ai monaci.
   
   Mentre il Tai Chi Chuan raggiungeva il pubblico, gli allievi più capaci integravano i frutti della propria esperienza con le tecniche apprese dagli istruttori monaci. Così sorsero molte delle scuole di questa disciplina, tuttora esistenti, come la Wu, la Chen, la Sun e la Yang. Queste scuole laiche differiscono dalla tradizione Taoista in quanto non considerano generalmente il Tai Chi Chuan un metodo di pratica Taoista. Nella tradizione Taoista l'obbiettivo dell'allenamento non è il Chuan o la maestria della forma ma solo il Tai Chi, cioè l'armonioso equilibrio delle energie del corpo.

   Con i cambiamenti politici e la modernizzazione della Cina, i monasteri Taoisti furono distrutti o lasciati al declino: conseguenza del nuovo scetticismo che caratterizzò l'attrazione della Cina verso l'occidente. La conoscenza a "porte chiuse" morì assieme alla più vecchia generazione di monaci.

   Il Maestro Moy Lin-Shin, educato in un tempio Taoista fin da adolescente, fu capace di recuperare molto dello spirito originario di questa disciplina applicando le sue profonde conoscenze di filosofia e d'alchimia interna taoista sulle quali era basata la forma originale. Nel 1970, iniziò il suo viaggio per far conoscere i benefici del Tai Chi nel mondo intero.

   La Società Internazionale di Tai Chi Taoista, da lui fondata in Canada, è nata con lo scopo di diffondere il Tai Chi Taoista alla comunità, cosicché i suoi molti benefici siano disponibili per tutti coloro che ne vorranno fare esperienza.
   L'esempio personale del dare altruistico e della compassione del Maestro Moy aiuta uomini e donne di tutte le età a vivere pienamente vite più produttive, e, grazie alla sua profonda conoscenza delle Arti Taoiste, molto della perduta saggezza degli antichi maestri è stata recuperata. L'Associazione cerca di far conoscere gli effetti salutari del TTai Chi Taoista
TM Arti interne per la salute allo scopo di promuovere il benessere fisico e mentale nella comunità.
   Nel portare il Tai Chi Taoista
TM Arti interne per la salute in occidente, il Maestro Moy cercò di rendere la ricchezza della cultura cinese e la tradizione Taoista maggiormente accessibili alla gente comune.  L'enfasi, posta dalla Società sullo scambio culturale, ha lo scopo di promuovere una maggiore comprensione e rispetto fra i popoli. Le attività dell'Associazione hanno il fondamentale obbiettivo di aiutare gli altri attraverso l'insegnamento del Tai Chi TaoistaTM Arti interne per la salute e altre forme di servizio per la comunità.
   Le sedi operano senza fini di lucro e tutti gli istruttori, che insegnano il Tai Chi Taoista
TM Arti interne per la salute nel mondo, sono volontari. Servendo gli altri in modo totalmente volontario, senza il pensiero del guadagno personale, gli studenti sviluppano il sentimento della compassione e coltivano il propri benessere.

 Associazione Tai Chi Taoista - Italia - Cod.Fiscale 94089930484.